Maestro Gianni Molaro

Gianni Molaro, nel 1990, poco più che ventenne apre il suo primo atelier a San Giuseppe Vesuviano. Tra il 1993 e il 1998, i suoi tre straordinari eventi da Guinness, fanno salire la fama dello stilista alla ribalta mediatica internazionale, con: il velo da sposa più lungo del mondo di 326,70 metri, l’abito da sposa più largo del mondo di oltre 13metri di diametro e l’abito da sposa più prezioso al mondo di un valore commerciale di 10 miliardi di Lire, tempestato con 7000 diamanti. Nel 1999 Santo Versace, allora Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana lo sceglie come giovane stilista da introdurre nel calendario dell’Alta Moda romana, inizia così la sua avventura nell’Haute Couture Capitolina.

Nel 2004 Gianni Molaro corona il suo sogno adolescenziale facendo scendere le sue creazioni dalla meravigliosa scalinata di Trinità dei Monti in Piazza di Spagna a Roma, per “Donna sotto le stelle”. A Palazzo Venezia in Roma, presenta una sua collezione completamente dipinta a mano, la sartoria diviene fondamenta essenziale di nevrotiche sculture di tessuto che vitalizzano il corpo senza mai vestirlo. L’abito perde la sua funzione ancestrale di copertura, protezione, dimentica il suo ruolo di narciso vanitoso e diviene mezzo per scandagliare le oscurità dell’anima, per delineare i lineamenti ed i sussulti dell’inconscio.
Nel 2008 viene inviato ad inaugurare la Biennale di Arte e Moda dell’Università di Jinam in Cina dove, alla presenza di personalità politiche dell’arte e della moda, riceve il prestigioso Award dell’Università. Le sue creazioni sono poi esposte per tutto il periodo della biennale all’Art Museum di Jinan- China. Più volte le sue creazioni hanno calcato il prestigioso palco di Sanremo e nel 2010 veste la regina della canzone italiana Nilla Pizzi per il premio alla carriera, con un abito incantevole ornato di colombe bianche e rosse.A giugno 2012 inaugura il meraviglioso atelier romano di Piazza di Spagna e per l’occasione copre la grande scalinata con 3000 metri di tulle bianco. Nei suoi atelier è rigorosamente circondato da una brigata di sarte, ricamatrici, modelliste , che lavorano per una vasta ed esigente clientela, ma soprattutto insieme a lui non hanno mai smesso di sperimentare nuove linee e vestibilità.
Gianni Molaro è considerato dalla stampa di moda lo stilista più creativo per gli abiti da sposa. La rivista di moda Rendez Vous nel 2013 lo ha definito il profeta dell’Art Couture. Egli è alla continua ricerca di ricami, forme e scollature, che rendono la sposa preziosa e raffinata ,romantica e femminile, sensuale e solare.

Le Frontiere del Made in Italy – “Linguaggi Universali”

11047916 424440871081432 1621836723072125481 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 11215749 424444367747749 7020054246310316383 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 11219441 424444224414430 6172462422600317272 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12009594 424444817747704 4046422604418450488 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 11260521 424446821080837 9017610959055178399 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 11222339 424453781080141 5163476760023027295 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12027585 424445197747666 2038611038504219405 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12027529 424455421079977 3462906692625085953 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12019931 424442327747953 389080957206410448 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12032052 424449371080582 6496935807470892167 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12027759 424443184414534 488911806477374713 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12027719 424453284413524 2121666956829923520 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12032286 424452674413585 1351972887647041543 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12032203 424448994413953 1583065990103604362 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12032131 424443087747877 2773732684124561767 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12033023 424441361081383 1245716028811733422 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12032961 424455301079989 6886355253456996404 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12032961 424455301079989 6886355253456996404 n 1 Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12036683 424453844413468 7205469301673514962 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12033211 424443817747804 6816693749811878454 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12033037 424444147747771 4608892266989475713 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12037982 424456024413250 3564804291641833744 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12036835 424445371080982 6252890718808144754 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12036748 424454261080093 1833384898223520353 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12038101 424450277747158 3423160883135566188 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12038008 424445271080992 8169461600057993573 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12038002 424444304414422 1286447257118973410 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12038321 424447001080819 1925329851916394848 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12038193 424444027747783 196091122984229519 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12038165 424454197746766 1888955396966128942 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12039358 424449164413936 5360987204185527732 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12038555 424442627747923 1218120908716736352 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12038542 424452551080264 399562330752639252 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12039462 424448027747383 3122525893278110723 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12039365 424451577747028 3310661867260711821 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12039361 424441461081373 8851967152080131495 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12039642 424454077746778 6861807424699774681 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12039614 424454364413416 1506873684559253695 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12039593 424448761080643 3175518382075824225 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12042644 424447114414141 6523978444315169220 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12039764 424443717747814 9042464273732948715 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali 12039713 424444171081102 7828075759622731932 n Le Frontiere del Made in Italy    Linguaggi Universali

Gerardo Sacco

Il Maestro

Una storia di passioni e tradizioni

Gerardo Sacco nasce a Crotone nel 1940. Ancora adolescente trova lavoro presso un piccolo laboratorio orafo e così scopre la sua vera vocazione: plasmare e modellare l’oro e l’argento. Dopo aver appreso i fondamenti dell’arte orafa e sviluppato il profondo desiderio di esprimere creatività, si reca a Valenza Po per migliorare e perfezionare le tecniche e i processi di lavorazione dell’oro. Tale esperienza lo arricchisce tantissimo e lo spinge, carico di entusiasmo e passione, a ritornare nella sua città e fondare nel 1963 la propria “ditta artigianale”.

All’interno del suo “laboratorio-bottega” recupera i processi di lavorazione del passato, e si specializza in una produzione che affonda le proprie radici nella cultura magnogreca e nella tradizione contadina del Mediterraneo. Nello stesso anno realizza il suo primo campionario, con il quale conquista il 1° premio alla Mostra dell’Artigianato Orafo di Firenze e l’Oscar dell’Artigianato alla Mostra di Sanremo.

Questi primi successi nazionali pongono Gerardo Sacco all’attenzione del settore orafo per creazioni originali e nettamente distintive, rendendolo oggi l’orafo calabrese più noto in Italia e all’estero, in virtù anche della sua particolare affinità con il mondo della cultura e dello spettacolo. Da sempre infatti le sue opere sono protagoniste in esposizioni che conducono lo spettatore attraverso un racconto prezioso che parte dalla Magna Grecia e arriva ai giorni nostri.

Oltre che nel Complesso del Vittoriano a Roma e all’interno dei Musei Vaticani, le creazioni di Gerardo Sacco trovano spazio in grandi eventi organizzati da diversi Istituti Italiani di Cultura all’Estero, come quelli di Bruxelles, Lisbona, Copenaghen e Madrid. I suoi gioielli hanno esaltato il glamour femminile di grandi star in svariate produzioni cinemato-grafiche, teatrali e televisive, da Liz Taylor a Isabella Rossellini, da Monica Bellucci a Elena Sofia Ricci.

Via Antonio De Curtis, 2 | 88900 Crotone
Tel.: +39 0962 20661/2  Fax: +39 0962 901479

info@gerardosacco.com